Claudio Costa

Nasce a Tirana, in Albania nel 1942. Frequenta il Politecnico di Milano dal 1962 al 1965 per poi trasferirsi a Parigi grazie a una borsa di studio. Nel 1969 ottiene la sua prima mostra personale presso la Galleria Bertesca di Genova; la sua ricerca artistica si rivolge agli scenari antropologici della cultura, con un linguaggio legato dialetticamente alle ipotesi concettuali di Marcel Duchamp.  L’artista è noto per il suo lavorare work in regress: in contrapposizione concettuale al work in progress di Joyce, è una riproposta dell'origine, ricerca antropologica con un forte richiamo al magico, al mito, al rito.Nel 1975, fonda in Liguria il Museo di antropologia contadina. Impegnato anche nel sociale, è tra i fondatori dell’Istituto per le Materie e le Forme inconsapevoli, con lo scopo di offrire attività culturali agli utenti del servizio Socio Sanitario.


SELEZIONE ESPOSIZIONI PERSONALI:

1969

Genova, Galleria La Bertesca, La vela e l’altro

1970

Milano, Galleria Modulo, Craneologie e altre situazioni

1971

Napoli, Modern Art Gallery, Craneologie e altre situazioni
Verona, Galleria Ferrari, Il cervello sul muro
Venezia, Galleria Barozzi, Cross crosses
Berlino, Produzenten Gallerie, Evolution-Involution

1972

Milano, Galleria La Bertesca, Sull’evoluzione
Bologna, Galleria Duemila, Scala evolutiva
Venezia, Galleria del Leone, I colori della pelle umana

1973

Genova, Galleria La Bertesca, 5 colori della pelle umana

1974

Colonia, Gallerie Klang, Gli occhi dei Maori riflettono i colori latenti della foresta
Brescia, Galleria Nuovi Strumenti, Due esercizi di antropologia

1975

Torino, Galleria Bosser, Noi i primitivi
Milano, Galleria Massimo Valsecchi, Per un inventario delle culture

1976

Genova, Galleria Arteverso, Dieci spazi umani racchiusi in teca
Modena, Galleria Civica, L’oggetto culturale antico nel sistema degli oggetti

1977

Genova, Galleriaforma, Il miele dell’ape d’oro
Ferrara, Studio Torelli, Work in regress
Milano, Galleria Massimo Valsecchi, Materiale Metaforico

1978

Portofino, Galleria Civica, Conoscete la magia del verde?
Alessandria, Galleria Civica, Dall’Ovest all’Est, leggermente trasmigrando
Alessandria, Galleria Graziano Vigato, Antropologia riseppellita

1979

Brescia, Galleria Piero Cavellini, Cocci di coppo
Genova, Galleria Unimedia, Le case di fango
Roma, Galleria Arco d’Alibert, Maschere di vocali
Milano, Galleria Cenobio-Visualità, Opere arcaiche
Firenze, Galleria De Amicis, Variazioni sull’incantesimo
La Spezia, Galleria Il Gabbiano, Work in regress

1980

Firenze, Villa Romana, Agorafobia, claustrofobia

1981

Milano, Galleria Massimo Valsecchi, L’ineffabile circolazione dell’umano
Ginevra, Galleria Andata/Ritorno, Speciale e divinatorio

1982

Venezia, Galleria del Cavallino, Tema dichiarato, tema assente
Genova, Galleria Unimedia, Le farfalle della cattedrale
Milano, Galleria Massimo Valsecchi, Il Museo dell’uomo

1983

Brescia, Galleria Piero Cavellini, I veri oggetti producono esseri mirabili

1984

Milano, Galleria Massimo Valsecchi, Il fantasma dell’opera

1985

Genova, Galleria Unimedia, Alatus sole abis
Chiavari, Galleria Cristina Busi, Per terra o per mare

1986

Verona, Palazzo Forti, Le macchine alchemiche

1987

Milano, Galleria Mercato del Sale, Il corpo alchemico primitivo
Napoli, Studio Morra, Palafitte combuste
Genova, Galleria La Polena, Bronzea: gli ultimi lavori conosciuti

1988

Verona, Galleria La Giarina, Dalle memorie del mondo
Milano, Galleria Mercato del Sale, Bronzea
Chiavari, Galleria Cristina Busi, Segni per disegni

1989

Portofino, Galleria Civica, Cospiratio omnium, Signatura reum

1990

Trento, Galleria il Cenacolo, Ex hora, prehistoria
Parigi, Galleria 1900-2000, Preistorie et anthropologie
Abisola, Galleria Balestrini, Per case di ruggine

1991

Verona, Galleria Fuxia, Segno antropologico
Verona, Galleria la Giarina, Africa

1992

Genova, Galleria Martini & Ronchetti, Concerto Barulè
Torino, Tauro Arte Centro Scultura, Lavori africani

2000

Genova, Villa Croce Museo di Arte Contemporanea, Claudio Costa L’ordine rovesciato delle cose

2008

Treviso, Galleria l’Elefante
Milano, Galleria Blu, Dov’è l’alto dov’è il basso?
Reggio Emilia, Galleria Bonioni Arte, Agli occhi del mondo

2014

Venezia, Galleria Michela Rizzo, Nei materiali dell’umano

2015

Milano, Canepari, L’alfabeto del cuore e della mente

 

SELEZIONE ESPOSIZIONI COLLETTIVE:

1970

Modena, Galleria Civica, Arte e Critica
Milano, Triennale, Arte e fotografia
Trieste, Centro la Cappella, Oltre la fotografia

1971

Genova, Istituto di Storia dell’Arte, Il futuro dell’arte e l’arte del futuro

1973

Ferrara, Palazzo dei Diamanti, Participio presente
Parigi, VIII Biennale dei giovani artisti, a cura di A. Bonito Oliva

1974

Roma, Contemporanea, Arte aperta, a cura di A. Bonito Oliva
Monaco, Lenbach Haus, Spurensicherung
Ferrara, Palazzo dei Diamanti, Sacra
Colonia, Kunsthalle, Project ‘74
Milano, Palazzo Reale, La ricerca dell’identità

1975

Verona, Castelvecchio, Empirica

1977

Kassel, Documenta 6

1978

Ravenna, Pinacoteca Comunale, Arte e cinema negli anni ‘70
Genova, Galleria Unimedia, La creazione volgeva alla fine
Bologna, Galleria Civica, Metafisica del quotidiano
Firenze, Palazzo Strozzi, Biennale della Grafica

1979

Amsterdam, Fondazione Europea per la cultura, L’immagine dell’uomo nell’arte
Milano, Centro Internazionale Brera, Al di là delle culture
Modena, Galleria Civica, L’estetico e il selvaggio
Genova, Teatro del Falcone, Lavori in corso

1980

Suzzara, Galleria Civica, Il fiume, la gente, la festa

1981

Bologna, Galleria Civica, Lavori in corso
Roma, Palazzo delle Esposizioni, Linea della ricerca italiana ’70 - ‘80
Ortona, Palazzo Farnese, The soft land
Zurigo, Kunsthaus, Mytos & Ritual
Milano, Castello Sforzesco, I materiali del linguaggio

1983

Genova, Teatro del Falcone, Egregi percorsi

1984

Venezia, Ca’ Vedramin Calergi, Segni Paralleli
Forte dei Marmi, Galleria Comunale, L’immagine italiana

1985

Bruxelles, Palais des Beaux Arts, L’arte e il tempo, Mostra itinerante

1986

Venezia, 42 Biennale di Venezia
Firenze, Palazzo medici Riccardi, Il Giardino d’Europa

1987

Monaco, Gallerie der Kunstler, Kraftzellen

1988

Perugia, Rocca Paolina, Assemblaggi

1989

Genova, Museo di S. Agostino, Aspre pianure, dolci vette

1990

Venezia, XLIV Biennale di Venezia

1998

Genova, Palazzo Ducale, Figure dell’anima

1999

Genova, Palazzo Ducale, Delle magie e dei miti

2002

Milano, Padiglione di Arte Contemporanea, Utopie quotidiane – L’uomo e i suoi sogni nell’arte dal 1960 ad oggi

2004

Genova, Villa Croce Museo d’Arte Contemporanea e Palazzo Ducale, Attraversare Genova. Percorsi e linguaggi internazionali del contemporaneo

2007

Perugia, Palazzo della Penna, Anatomia dell’irrequietezza

2010

Perugia, Museo della città, In book/Out book/If book
Modena, Galleria Civica di Modena, Pagine da un bestiario fantastico

2012

Gallarate, Civica Galleria d’Arte Moderna di Gallarate, Libri d’artista e altri racconti
Milano, Palazzo Reale, Addio Anni 70