Guglielmo Achille Cavellini

Guglielmo Achille Cavellini, o GAC, nasce a Brescia nel 1914. Artista, mercante, collezionista, nel 1946 diventa mercante d’arte e utilizza la sua casa come luogo espositivo ideando negli anni seguenti le “mostre a domicilio”. A partire dal 1960 si dedica interamente all’attività artistica e nel 1965 realizza la sua prima esposizione personale alla Galleria Apollinaire di Milano. Nel 1971 conia il termine “autostoricizzazione”, che consiste nel trasformare possibilità fittizie in eventi storici attraverso azioni.

SELEZIONE ESPOSIZIONI PERSONALI:

1965

Milano, Galleria Apollinaire

1970

Milano, Galleria Toninelli

1971

Como, Galleria Il Salotto
Roma, Galleria Toninelli
Firenze, Galleria Fiore

1972

Trieste, Galleria La Lanterna
Berna, Aktions Galerie
Basilea, KataKombe Galerie

1973

Genova, Galleria La Bertesca
Ferrara, Palazzo dei Diamanti

1974

Napoli, Visual Art Center

1975

Brescia, Galleria Banco
Brescia, Galleria Nuovi Strumenti

1976

Milano, Studio De Ambrogi
Cracovia, Geleria Pryzmat

1977

Brescia, Galleria La Nuova Città
Vancouver, Western Front

1979

Torino, Galleria UNDE?

1981

Verona, Galleria Cinquetti

1983

Tokyo, Gallery 360°

1984

Dallas, Modern Realism Presents
Bologna, Nucleo Arte

1985

Milano, Ken Damy Photogallery

1986

Osaka, Magazzini Kintetsu
Torino, Galleria Hovara Arte

1987

Tokyo, Metropolitan Museum

1990

Brescia, Galleria Piero Cavellini
Pontenossa, Artestudio

1993

Milano, Fondazione Mudima

1995

Brescia, Museo Ken Damy
San Francisco, Stamp Art Gallery

1996

Brescia, Archivio Cavellini

1999

Livorno, Galleria Peccolo
Milano, Galleria Spaziocontemporaneo

2001

Praga, Istituto Italiano di Cultura

2002

Milano, Galleria Fabbrica Eos, Opere dal 1965 al 1985
Brescia, Ken Damy Fine Art, Autoritratti, smorfie ed impronte

2006

Cortina d’Ampezzo, Galleria Orler

2008

New York, Florence Lynch Gallery, Guglielmo Achille Cavellini: works from 1960 to 1990

2013

New York, Linch Tham, Guglielmo Achille Cavellini

2014

Salerno, Spazio Ophen Virtual Gallery 2.0, Gaconcettual Poetry

2015

Rovereto, Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto, Propheta in patria – Cavellini 1914-2014

 

SELEZIONE ESPOSIZIONI COLLETTIVE:

1967

Brescia, Galleria Zen, Dimensioni del reale, a cura di E. Crispoliti

1970

Brescia, Galleria Acme

1971

Lugano, Museo Civico di Villa Ciani, D’Apres

1972

Ferrara, Palazzo dei Diamanti, Participio presente
Milano, Galleria Cenobio Visualità, La pazzia della ragione

1976

Dusseldorf, Galerie Hans Mayer, Malen-Schreiben-Malen
Stuttgart, Kunsthaus Fichinger, Self-Portrait

1977

Ottawa, Galerie Nationale
New York, Artist Product Gallery

1978

Madrid, Atelier Bonanova
Varsavia, Galeria Studio, Elements of drawing

1979

Macon, Centre d’Action Culturelle, Nouvelles tendences italiennes

1982

Parigi, Centre George Pompidou, Il Manifeste du livre d’artist

1984

Tokyo, Salon de Tokyo, International culture exchange

1985

Runjan, Institute of contemporary art, Kunsan International Show

1988

Lima, Artisti Italiani del XX secolo

1992

Parigi, Gallerie Montaigne

1993

Brescia, Sincron, Mano d’artista

1997

Verona, Palazzo Forti, Dadaismo-Dadaismi

1999

Brescia, Akropolis, Da Cezanne alla New Age

2000

Milano, Palazzo Durini, Dn Art

2003

Rovereto, Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Rovereto e Trento, Skin Deep, Il corpo come luogo del segno artistico

2005

Biella, Museo del Territorio, Sul filo della lana, a cura di Philippe Daverio

2006

Prato, Museo Pecci, Primo Piano

2007

Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Rovereto e Trento, La parola nell’arte