Luciano Gaspari

Nasce nel 1913 a Venezia. Studia all’Accademia di Venezia, dove è allievo di Virgilio Guidi; esordisce da giovanissimo alla Collettiva della Fondazione Bevilacqua La Masa nel 1931 e l’anno seguente si aggiudica il premio per il più giovane Espositore alla Biennale di Venezia. Nel 1935 segue Guidi a Bologna, dove frequenta il corso di tecniche dell’incisione tenuto da Giorgio Morandi. Nel 1943 sposa la pittrice Bruna Gasparini, ed espone nella sua prima mostra privata alla Galleria del Milione di Milano insieme ad Armando Pizzinato. Nel 1940 diventa assistente di Giuseppe Cesetti al corso di figura dell’Accademia di Venezia, dove insegna fino al 1983. Nel 1944 espone a Venezia alla Galleria del Cavallino di Carlo Cardazzo insieme agli artisti dello Spazialismo veneto cui, pur non essendo firmatario si ispira. Nel 1947 inizia a collaborare con le vetrerie Salviati & C. con cui instaura un lungo sodalizio.