Mauro Reggiani

Nasce a Nonantola, in provincia di Modena nel 1897. Si forma all’Istituto di Belle Arti di Modena, e dal 1920 a Firenze, prima di trasferirsi a Milano nel 1924 dove inizia a frequentare il gruppo Novecento. Dal 1925 emerge l’attenzione per il volume e la composizione delle forme grazie anche all’interesse verso Cézanne che studia durante i suoi viaggi a Parigi del 1926 e del 1930; a Parigi entra in contatto con A. Magnelli e J. Grus, che occupano un ruolo di rilievo nella sua formazione. È i tra i firmatari del primo manifesto dell'astrattismo italiano; dal 1935 aderisce ad Abstraction-Creation, con un’impostazione pittorica improntata al rigoroso astrattismo geometrico. Reggiani affianca la produzione artistica all’insegnamento, che svolge all’Accademia di Brera dal 1935 al 1955. Nei primi anni Cinquanta aderisce al MAC (Movimento Arte Concreta).


SELEZIONE ESPOSIZIONE PERSONALI E COLLETTIVE:

1924

Milano, Palazzo della Permanente, Esposizione annuale

1928

Milano, Palazzo della Permanente, I Mostra regionale del sindacato regionale fascista delle Belle Arti

1929

Milano, Palazzo della Permanente, II Mostra regionale del sindacato regionale fascista delle Belle Arti

1932

Milano, Palazzo della Permanente, III Mostra regionale del sindacato regionale fascista delle Belle Arti

1934

Milano, Galleria del Milione, Oreste Bogliardi, Virginio Ghiringhelli, Mauro Reggiani presentano la loro produzione recente

1935

Roma, II Quadriennale nazionale d’Arte di Roma
Milano, Galleria del Milione, Mostra di Bianco e nero

1936

Venezia, XX Biennale di Venezia
Milano, VI Esposizione triennale delle arti decorative

1940

Venezia, XXII Biennale di Venezia

1947

Milano, Palazzo Reale, Arte astratta e concreta
Francavilla al Mare, Premio di Pittura F.P. Michetti

1948

Francavilla al Mare, Premio di Pittura F.P. Michetti
Venezia, Biennale di Venezia

1951

Roma, Galleria d’Arte Moderna, Arte astratta e concreta in Italia
San Paolo, Museu de arte moderna, I Biennale
Brema, Kunsthalle Bremen, Italienische Kunst der Gegenwart

1952

Venezia, XXVI Biennale di Venezia (sala personale)
Venezia, Galleria del Cavallino, Collettiva di artisti d’avanguardia

1955

San Paolo, Museu de arte moderna, III Biennale

1956

Venezia, XXVIII Biennale di Venezia (sala personale)

1957

San Paolo, Museu de arte moderna, VI Biennale
Milano, Galleria del Grattacielo, Colori e forme nella casa d’oggi

1958

Roma, Rome-New York Art Foundation, Italian Art – Nuove tendenze dell’arte italiana

1960

New York, Galerie Chalette, Construction and geometry in painting: from Malevitch to “tomorrow

1962

Venezia, XXXI Biennale di Venezia (sala personale)

1964

Milano, Galleria Lorenzelli, 44 artisti della visualità strutturata

1965

Roma, IX Quadriennale Nazionale d’Arte di Roma

1966

Venezia, XXXIII Biennale di Venezia

1968

Aquila, “Alternative Attuali”, retrospettiva

1970

Venezia, Galleria del Cavallino, Mauro Reggiani

1972

Londra; Milano; Parigi, The Non-Objective World 1939 – 1950

1973

Genova, Galleria La Polena, Mauro Reggiani
Roma, X Quadriennale Nazionale d’Arte

1974

Torino, Galleria Civica d’arte moderna, retrospettiva